Delia du Pommereux vince il Prix de France battendo il gran favorito Face Time Bourbon!

Se ci fosse una ragione di sinistra per vincere le corse al trotto, i recenti mal di pancia egualitari del nostro partito troverebbero non poche rivincite nella femmina che in cento metri ha recuperato uno svantaggio, sembrato incolmabile, nei confronti del fuoriclasse Face Time Bourbon, esauritosi alla ricerca dell’ennesimo record. Viva le donne, o meglio le femmine, quindi. Facile dire le corse si vincono dopo il palo, ma una catastrofe del genere non si sarebbe mai potuta ipotizzare a centocinquanta metri dall’arrivo. FTB ha accusato l’acido lattico e Delia è piombata come un’aquila affamata e ha disposto del narciso fuoriclasse transalpino di proprietà italiana in prossimità della V argentata che segna il termine del percorso. Peccato per FTB, la strada tra lui e Varenne ritorna in salita ma lo invitiamo a non desistere.