Avendo risolto la prima recensione con Bob Dylan, prima di affrontare altri dischi, mi occuperò in questa puntata di come ascoltare gli album proposti in questa rubrica.

Trattandosi di dischi che possono essere catalogati anche come “da isola deserta” è ovvio che sull’isola che abbiamo scelto per definizione non vogliamo essere disturbati quindi niente collegamento internet e perciò niente streaming e visto che siamo degli inguaribili romantici la scelta è di fatto già fatta: il caro e vecchio, ma attualissimo, vinile. Vi proporrò uno di questi ed esattamente il Vpi player turnable, per due semplici motivi, il primo è che la casa è tra i leader nella produzione di giradischi di qualità e la seconda perché è stata la prima a credere in questo tipo prodotto all-in-one pronto all’uso out of the box , mantenendo uno standard qualitativo eccellente.

Iniziamo con un pò di storia.

La riproduzione musicale negli anni ha subito molte trasformazioni a partire dal primo grammofono inventato da Emile Berliner e introdotto in commercio negli stati Uniti nel1889.

Il supporto  di gommalacca venne poi sostituito dal vinile nel 1948 dando di fatto origine alla riproduzione sonora come noi la conosciamo ancora oggi. Da quella data ad oggi abbiamo assistito a continui miglioramenti di questa tecnologia come alla comparsa di altri supporti sonori, fino ad arrivare ai file digitali e allo streaming audio attuali.

La mancanza di supporto fisico ha riportato in auge il disco di vinile che lentamente si sta prendendo la rivincita sul CD, antico rivale che lo aveva soppiantato in passato. Le ragioni di questo sorpasso sono diverse, una di queste è che rispetto al CD il vinile ha un fascino maggiore dovuto alla dimensione maggiore e al packaging più accattivante . Anche L’evoluzione dei giradischi ha contribuito a questa nuova riscoperta, sono infatti più vicini ad oggetti di design rispetto a qualsiasi altro componente audio ed a differenza del passato sono comparsi diversi modelli pronti all’uso appena usciti dall’imballo.

Il player è stato uno dei primi ad inaugurare la moda del giradischi all-in-One. Con il modello precedente chiamato Nomad. Necessità comunque dell’abbinamento con un amplificatore e della casse acustiche o semplicemente con delle casse acustiche amplificate. Non è bluetooth, ma si può comunque sempre aggiungere questa funzione in un secondo tempo, con una spesa minima, tramite un ripetitore bluetooth esterno. E’ disponibile in varie colorazioni. Essendo dotato di uscita cuffia dedicata può essere comunque utilizzato da solo, se questa è la vostra modalità preferita di ascolto. Il prezzo è di 2,200.00 Euro. https://audiogamma.it/prodotti/vpi_player/giradischi_trazione-a-cinghia/serie-player/4407.html

In definitiva rappresenta la perfetta evoluzione del classico mangia dischi degli anni 60. Che poteva essere trasportato ovunque, soprattuto da festa in festa. Al liceo sarebbe stato sicuramente il mio oggetto del desiderio preferito. Abbinateci una Cuffia Grado SR325e https://gradolabs.com/headphones/prestige-series/item/5-sr325e e con 400 euro circa avrete a disposizione un magnifico sistema per i vostri ascolti più intimi.

Amanti del vinile….eccovi le alternative

Model-One Turntable Music System

Per chi non vuole problemi e non è interessato ad avere un suono stereofonico classico ma predilige la comodità e la facilità il miglior prodotto è il model-one della ditta Andover. https://www.andoveraudio.com/products/model-one-turntable-music-system il costo è di 1,990.00

dollari, c’è anche la possibilità di usare le casse acustiche con altre sorgenti collegate tramite bluetooth .

McIntosh MTI100

Al top della lista dei cosi detti all-in-One inserirei questo oggetto del desiderio. Di solito questi prodotti vengono catalogati come “money no object” . Necessita solo di una coppia di diffusori collegati tradizionalmente tramite cavi per poter funzionare. https://www.mcintoshlabs.com/products/turntables/MTI100 Il prezzo è circa 9,500.00 Euro. Un ottimo abbinamento sia acustico che estetico potrebbero essere le Magnepan LRS https://www.magnepan.com/model_lrs con altri 1,000.00 Euro Avrete costruito un impianto da sogno.

Pro-ject Juke box S2

Un altro All-in-One plug & Play ma dal costo molto più contenuto. Ottimo marchio famoso proprio per i suoi giradischi ha un catalogo vastissimo, questo modello è perfetto per chi vuole solo aggiungere i diffusori e ha a disposizione un budget limitato. Si può trovare intorno ai 600 Euro. https://www.project-audio.com/en/product/juke-box-s2/

Con poco di più è possibile avere il sistema inferiore Juke box e ma completo anche di diffusori e bluetooth. 799.00 Euro